Piste da sci aperte anche in zona rossa e arancione: lo dice il CTS

Come vi abbiamo già anticipato, la stagione sciistica sta per iniziare – finalmente – dopo un lungo periodo di stop forzato. E, nonostante la preoccupazione degli ultimi giorni, il CTS ci tranquillizza con una bella notizia: le piste saranno aperte anche in zona rossa e arancione.

Il nuovo provvedimento sarà approvato dal Governo durante la prossima settimana ma, come si può leggere sul Sole24ore: “nell’ipotesi di zona rossa o arancione si potranno tenere le piste aperte limitando il numero massimo di presenze giornaliere”.

Il tetto massimo di skipass sarà stabilito in base a criteri decisi. All’interno di questo tetto dovranno essere considerati anche gli skipass settimanali e stagionali. Chi gestisce gli impianti dovrà quindi dotarsi di un sistema di prenotazione in grado di gestire questi calcoli in maniera automatica, in modo da poter tenere tutto sotto controllo.

Invece, per gli impianti in zona gialla o bianca le regole sono quelle già decise: controllo a campione dei green pass negli impianti di risalita e obbligo di mascherina da indossare su funivie, cabinovie con capienza all’80%, mentre per seggiovie e altri impianti all’aperto la capienza sarà al 100%.

Rimane ovviamente l’obbligo di mascherina in qualsiasi caso. Il green pass, che chiunque desideri usufruire degli impianti dovrà possedere, potrà essere controllato a campione dai gestori.

Gli amanti della montagna possono quindi stare tranquilli…ci vediamo sulle piste!

Prenota Ora