Madonna di Campiglio in MTB per principianti: ecco dove

La bicicletta è il modo migliore per godersi il Trentino. Grazie alla vostra MTB potrete infatti godervi il paesaggio e scoprire le meraviglie naturalistiche di questa regione. Qui a Madonna di Campiglio non mancano percorsi ciclabili, ideali per chi viaggia con la famiglia, o itinerari, anche per principianti, che potrete percorrere in totale sicurezza.

Se avete iniziato da poco ad utilizzare la MTB vogliamo suggerirvi i migliori percorsi da fare in MTB nei dintorni di Madonna di Campiglio.

Giro di Ritorto

Questo itinerario parte da Madonna di Campiglio, per poi toccare Patascoss, Malga Ritorno, Pian dei Mughi e ritorno. Vedrete il lago che porta a Nambino e percorrerete un itinerario di strada asfaltata e sentiero ghiaioso.
Si tratta di un giro facile, di lunghezza 13,2 kilometri, con un dislivello di 270 metri, che incontrerete nei primi 3 chilometri, fino a Patascoss.

Itinerario Passo Campo Carlo Magno

Questo itinerario parte da Madonna di Campiglio, percorre le Grotte, passando sotto alla telecabina ed arrivando fino a Grostè-Fortino. Si continua poi per Passo Campo Carlo Magno e si prosegue fino alla Malga Mondifrà. Dovrete poi continuare per Pra del Mazza, dove troverete una discesa ripida, oltrepassate la stanga di Centonia fino a Malga Presson, e proseguite sulla strada in discesa che incrocia la strada che conduce alla malga e al ponte sopra la cascata. Qui vi aspetta una discesa impegnativa, di circa milleduecento metri, con elevate pendenze e, dopo un altrettanto meno impegnativo chilometro si arriva sul tornante della strada statale che porta a Dimaro. Il ritorno viene fatto sullo stesso percorso.
Questo percorso, rispetto al precedente, è un po’ più faticoso, quindi sarà necessario un po’ di allenamento. Si tratta infatti di 32 kilometri, con un dislivello di 890 metri.

Pista ciclabile della Val Rendena

Se invece viaggiate con la famiglia, vi consigliamo la pista ciclabile Val Rendena, lunga circa 25 kilometri, che costeggia il fiume Sarca e vi consente di percorrere un itinerario senza grandi dislivelli. Priva di salite impegnative, ha un percorso tranquillo che la rende ideale per le famiglie con bambini e per chi ama pedalare tra prati verdi senza troppa fatica.
Il percorso si allunga fra i prati di Iavrè, Darè, Vigo e Pelugo. Attraversa poi il torrente che scende dalla valle di Borzago e passa per Spiazzo e Mortaso, per raggiungere poi Strembo. Si prosegue poi per Pinzolo, dove la pista ciclabile costeggia il Parco Crosetta e si dirama, a formare un anello, proprio in corrispondenza di Caderzone.

E voi, conoscete già questi percorsi?

Prenota Ora