MTB: bagagli o zaino?

Quando si ha in programma un’uscita in MTB è meglio portare con sé uno zaino oppure sistemare i bagagli sulla vostra bicicletta con l’ausilio di borse? Oggi affronteremo questo tema, per fare un po’ di chiarezza.

Meglio zaino o bagagli

Riuscire a togliersi peso dalla schiena è sempre positivo, a meno che non si tratti di pochi chilometri percorsi con calma. Lo zainetto crea calore e affatica la schiena. Il peso, meglio appoggiarlo sul telaio, o tramite un portapacchi sul tubo reggisella, oppure con borse da manubrio. Questo tipo di “portabagagli da bicicletta” si chiamano bikepacking, ovvero borse che si attaccano con velcro direttamente ai tubi del telaio o del reggisella, ai passanti della sella o al sottosella.
Quanto peso è possibile trasportare con il bikepacking? La borsa del sottosella che viene agganciata al telaio e al tubo sella ha una capienza di 17 litri di volume, quella da manubrio di forma cilindrica che viene attaccata al manubrio della bicicletta ha invec una capienza fino a 20 litri. Ci sono poi altre tipologie di borse, come quella anteriore, applicata tra sterzo e telaio, o posteriore, applicata sulla parte sommitale del telaio che, nel complessivo, vi permetteranno di potare una buona quantità di peso con voi.
Invece, se anziché distribuire il vostro kit da mountain bike in tutte queste borse, preferite tenervelo in spalla, potete farlo scegliendo uno zaino tecnico, leggero e capiente. Attenzione però: portate solo lo stretto necessario ed evitate inutili pesi.
Non esiste però una regola ben precisa, ognuno sceglie il proprio metodo. C’è chi odia i pesi nella parte anteriore, c’è chi invece è infastidito dallo zaino.

I vantaggi dei bagagli da bikepacking

Ovvero le borse da montare sul manubrio della vostra MTB, oppure nel sottosella o nel triangolo della bici. Si tratta di borse pensate apposta per non modificare l’aerodinamica della bici. Il carico è disposto solo in linea, non sporgerà e non avrete problemi di ingombro sui sentieri più stretti. Utilizzandole non avrete sporgenze laterali e ne guadagnerà anche la schiena, sia per quanto riguarda il peso, che sarà unicamente distribuito sulla bicicletta, che per il sudore.
Il vantaggio principale delle borse da bikepacking sta nel fatto che sono applicabili a qualsiasi tipo di bici, dalla mountan bike biammortizzata alla bicicletta da corsa. I punti di applicazione delle borse sono identici e presenti in tutti i tipi di biciclette. Infatti, se anziché una mountain bike avete intenzione di utilizzare una fat bike, il bikepacking sarà perfetto, perché il grande volume delle gomme vi aiuterà ad assorbire le asperità del terreno anche con la bici molto carica.

I vantaggi dello zaino

Anche lo zaino può essere una soluzione, ma sempre dipende da che tipo di uscita avete intenzione di fare. Se il vostro percorso si svolge su terreni scorrevoli, senza particolari dislivelli, il bikepacking sarà probabilmente la soluzione migliore. Nel caso in cui i sentieri che andrete a percorrere saranno più impegnativi, con molti dislivelli e alcuni tratti in cui dovrete mettervi la bici in spalla, la scelta dello zaino è quasi obbligata. Considerate infatti che portate la bici in spalla con il bikepacking, significa sollevare un peso totale superiore ai 20 kg, e questo non è proponibile.

E voi, siete già pronti per le vostre uscite in MTB?

Prenota Ora